Seminario online su referenza d’eccezione:

l’intervento di restauro conservativo alla Torre di Prarola

Il 28 ottobre, a partire dalle ore 10:00 si è tenuto il convegno online organizzato da Edicom dal titolo “Torre di Prarola (IM). Interventi di restauro in corda su bene pubblico vincolato”.
L’evento, dedicato agli architetti, era focalizzato su un eccezionale progetto di restauro, quello della Torre Prarola a Imperia. L’edificio è un’antica Torre Saracena costruita dalla Repubblica di Genova nel XVI secolo e fa parte di un sistema difensivo con funzioni di avvistamento. L’intervento di restauro è stato commissionato dalla Soprintendenza per l’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Imperia e Savona, in un regime di urgenza poiché la Torre presentava distaccamenti di ampie porzioni di muratura.

Formento Restauri, specializzata come Restauro in Quota®, è stata incaricata della realizzazione del delicato intervento: la scelta di intervenire con tecniche legate all’alpinismo in questo caso è dipeso proprio in primo luogo dalla possibilità di intervenire senza l’utilizzo di ponteggi, in sicurezza ed evitando il problema dovuto a mare e mareggiate.
Formento Restauri ha dunque realizzato una teleferica a collegamento della terra ferma al promontorio roccioso dove sorge la Torre, diventato un’isola con l’innalzamento del livello del mare. La teleferica si è rivelata una soluzione vincente poiché permette non solo lo spostamento del personale specializzato, ma anche quello dei materiali e delle attrezzature nei momenti in cui sia impossibile fornire i materiali con un elicottero.

I materiali impiegati sono stati studiati attentamente e RÖFIX ha proposto due leganti naturali RÖFIX calce idraulica naturale NHL5 e RÖFIX Semibelit. Questi, miscelati correttamente e in modo calibrato con sabbie locali scelte hanno permesso di confezionare malte di idonee resistenza, granulometria e struttura, utili al consolidamento più profondo del paramento murario, alla risarcitura delle malte di allettamento e alla ristilatura dei giunti più superficiali.

Le miscele ottenute si sono dimostrate rapide al punto giusto, visto il particolare tipo di lavorazione, naturalmente resistenti all’esposizione agli agenti atmosferici, quali dilavamento delle acque e aggressività salina e, allo stesso tempo, compatibili con il supporto in termini di resistenza chimica, fisica e meccanica. Per il trasporto dei materiali dal punto di confezionamento sulla Torre fino ai punti in cui si è realizzata la applicazione Formento Restauri ha predisposto e utilizzato una tubazione flessibile.

Torre Prarola a Imperia - Restauro in Quota®

La pagina è in caricamento...