Tanti requisiti da soddisfare – una sfida non facile

Ecologia e sostenibilità

La qualità durevole è una scelta ecologica e conveniente
Se applicati correttamente, gli intonaci sono dei prodotti durevoli, in grado di proteggere efficacemente nel tempo i muri interni dalle sollecitazioni meccaniche. I rivestimenti minerali sono prodotti a base di materie prime innocue alla salute dell’uomo e degli animali, realizzati riducendo al minimo il consumo di risorse. E benché produrre rivestimenti pastosi comporti un impiego di tecnologie più elevato, grazie alla loro durevolezza questi prodotti si rivelano altrettanto efficaci e convenienti.

Il clima e la salubrità degli ambienti interni

La confortevolezza che emana un materiale naturale

Negli ultimi anni, gli utilizzatori degli edifici sono diventati assai più esigenti in fatto di prodotti edili utilizzati per i loro ambienti interni. Nel contempo, sono migliorati i metodi di rilevamento, tanto che oggi siamo in grado di rilevare sostanze nocive anche a concentrazioni molto basse, e conosciamo meglio i loro effetti sulla salute umana. Gli intonaci minerali si compongono di sostanze naturali, e quindi sono il prodotto ottimale per i muri sia interni che esterni.

Vivere in ambienti in cui regnano condizioni climatiche equilibrate è essenziale per il senso di benessere dell’uomo e degli animali. D’inverno, per esempio, è importante garantire una temperatura più alta delle pareti, per evitare il fenomeno spiacevole dei “giri d’aria”, mentre in estate è piacevole abitare o lavorare in ambienti freschi. In un locale interno, ci sentiamo bene quando la temperatura oscilla fra i 19 e i 22 gradi, e quando la differenza di temperatura fra l’aria e le pareti non supera i 3 gradi.

Ci sono tanti modi per realizzare le superfici dei muri interni. Oltre ai semplici intonaci coprenti, da rivestire poi con altri materiali come piastrelle, carta da parati, tessuti o altri prodotti, esistono molti intonaci da interni pensati come rivestimento di finitura, disponibili con strutture diverse per trovare ogni volta la soluzione più gradita.

I locali umidi

Come ottenere un’azione regolativa sull’umidità dell’aria
Un’attenzione particolare va prestata ai locali umidi, come i bagni domestici, le docce degli impianti sportivi, le cucine dei locali pubblici o delle mense, le piscine e, in generale, tutti gli ambienti il cui utilizzo determina un grado di umidità elevato. Di solito, in questi ambienti si utilizzano impianti di ventilazione meccanica, ma ciò non toglie che le superfici intonacate siano esposte – temporaneamente o permanentemente – a forti sollecitazioni causate dall’umidità. Per questi ambienti, oltre agli intonaci cementizi idrorepellenti (che garantiscono un basso assorbimento di acqua) trovano sempre maggior impiego a base calce idraulica, poiché sono più traspiranti e riescono a svolgere un’azione regolativa sull’aria interna. Sono idonei sia come sottofondo per piastrelle o carta da parati, sia per l’applicazione diretta di una pittura.

Alte sollecitazioni

Resistere agli agenti meccanici

Viviamo quasi costantemente circondati da pareti interne, eppure raramente siamo consapevoli delle tante funzioni che esse svolgono. Il loro compito più “elegante” è proteggerci dalla vista degli estranei creando una separazione dai locali attigui. Ma al tempo stesso devono garantire, con superfici adeguate, un’atmosfera abitativa gradevole, e questa dipende non solo dalle caratteristiche fisiche di igroregolazione del muro, ma anche dal suo effetto insonorizzante e ignifugo.

Anche negli interni, un rivestimento murale deve resistere ad alte sollecitazioni meccaniche, per esempio in ambienti come scuole materne o edifici pubblici, palestre e ospedali. In tutti questi casi, la superficie delle pareti va realizzata in modo tale da non subire danni rilevanti quando è colpita da oggetti, e da permettere la rimozione di tracce di dita o sporco. Non ultimo, in ambienti pubblici le superfici intonacate devono resistere, almeno temporaneamente, a eventuali atti di vandalismo.

La protezione antincendio

La protezione antincendio svolge un ruolo importante anche per le pareti interne. Il sistema europeo che classifica reazione e resistenza al fuoco, varato con la norma EN 13501-1, prevede per tutti i paesi dell’UE dei requisiti unificati. Fra i materiali edili che devono rispondere ai requisiti della norma europea si distinguono diversi livelli di resistenza al fuoco per ciascun componente costruttivo (come i muri interni) e diverse reazioni al fuoco dei materiali utilizzati (materiali isolanti, intonaco ecc.). Inoltre, la norma distingue fra cinque diverse classi di edifici e grattacieli.

DESIGNPUTZ Quetschtechnik

Design

Superfici di rivestimenti con strutture diverse o dipinte con colori vari creano interni dal carattere particolare.

Ziegelmauer ohne Putz

Supporti

Oggigiorno esiste un elevato numero di materiali da costruzione per pareti che possono essere utilizzati come fondo di intonaco.

Verspachtelung

Intonaci e materiali

Sono disponibili vari sistemi di intonacatura per pareti interne.

La pagina è in caricamento...